Ragioneria

Si occupa della gestione e del coordinamento dell’attività finanziaria dell’Ente. Predispone i principali documenti contabili: bilancio annuale di previsione; bilancio pluriennale e relazione previsionale e programmatica; rendiconto della gestione.

Provvede all’emissione degli ordinativi di incasso e dei mandati di pagamento.

Gestione I.V.A.: registrazione delle fatture d’acquisto e di vendita con aggiornamento dei registri, gestione clienti e fornitori.

Gestione mutui: piani d’ammortamento e relativi pagamenti delle rate a scadenza.

 

Coordinate Bancarie per effettuare versamenti al Comune
 

I versamenti a favore del Comune di Borgo Val di Taro si possono effettuare secondo le modalità sotto indicate:

Presso il Tesoriere Comunale:

  • Cassa di Risparmio Parma e Piacenza S.P.A.
  • Agenzia di Borgo Val Di Taro ( Tel. 0525/921003 )
  • Conto di Tesoreria:   35457191
  •  Abi:   6230               Cab:   65660         CIN: U
  •  IBAN: IT82U0623065660000035457191

 

Presso gli Uffici Postali sui seguenti conti correnti:

  • COMUNE DI BORGO VAL DI TARO - SERVIZIO TESORERIA
  • c/c postale n. 16342438
  • IBAN IT11C0760112700000016342438

 

Per Polizia municipale (ESCLUSIVAMENTE per pagamenti di contravvenzioni in materia di circolazione stradale e sanzioni amministrative)

  • COMUNE DI BORGO VAL DI TARO - Polizia municipale
  • c/c postale n. 16491433
  • IBAN IT22Z0760112700000016491433

Per qualsiasi tipo di pagamento specificando SEMPRE la causale

 

Tempestività nei pagamenti delle PA

Le pubbliche amministrazioni incluse nell’elenco ISTAT, in applicazione del comma 5 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2004, n 311 pubblicano le misure organizzative adottate per garantire il tempestivo pagamento delle somme dovute per somministrazioni, forniture ed appalti. Inoltre effettuano attività di analisi e revisione delle procedure di spesa e dell’allocazione delle risorse in bilancio i cui risultati sono illustrati in appositi rapporti .

 

Per il Comune di Borgo Val di Taro, la percentuale delle spese correnti anno 2010, sia per la parte residui che per la parte competenza, è migliorata  rispetto all’esercizio 2009, come si evince dai prospetti di fianco riportati (per i residui 84,97% rispetto a 80,78% - per la competenza 72,78% rispetto a 71,66% ) effettuando nel complesso un alto grado di pagamenti.

 

Il diverso andamento della spesa in conto capitale è dovuto al fatto che l’Ente è soggetto ai limiti imposti dalle norme in materia di Patto di stabilità interno, mantenendo comunque una buona percentuale di pagamenti in c/residui.

Persone che ne fanno parte:

Responsabile del Settore Finanziario
Istruttore
Istruttore
Responsabile Servizio Tributi