TARES

(in vigore dal 01/01/2013 al 31/12/2013)

Nel 2013 nel Comune di Borgo Val di Taro è stata soppressa la T.A.R.S.U. e istituita la T.A.R.E.S.
La T.A.R.E.S. copre tutti i costi sostenuti dal Comune per la gestione/raccolta/smaltimento del rifiuti indicati nle Piano Economico Finanziario approvato con Delibera di Consiglio Comunale 70 del 29/11/2013 (comprensivo del fondo per i danni del sisma ex L.reg. 12/2012).
Al tributo comunale devono essere aggiunti l'addizionale alla provincia stabilita nella misura del 5% (già presente negli anni precedenti nella TA.R.S.U.) e l'addizionale erariale per i servizi pari a 0,30 €/m².
 
ATTENZIONE
 
Chiunque inizi o cessi di detenere locali ha l'obbligo di presentare, rispettivamente, denuncia di inizio o fine occupazione all'Ufficio Tributi del Comune ENTRO NOVANTA GIORNI dal verificarsi dell'evento.
 La denuncia di inizio o fine occupazione effettuta con la modulistica allegata, compilata in ogni sua parte, deve essere presentata al Comune in una delle seguenti modalità:

  • a mezzo posta raccomandata a.r. con allegata copia documento d'identità del sottoscrittore
  • a mano in duplice copia all'ufficio Protocollo (che provvederà a registrare, timbrare e rilasciarne una copia) con allegata copia documento d'identità del sottoscrittore;
  • a mano all'ufficio tributi (negli orari di apertura al pubblico);
  • a mezzo PEC con firma digitale al seguente indirizzo:protocollo@postacert.comune.borgo.val.di.taro.pr.it
  • a mezzo fax con allegata copia documento d'identità del sottoscrittore al n° 052596218

ANNO 2013
 
Il comune ha inviato nel mese di luglio a tutti i contribuenti un avviso di pagamento a mezzo Equitalia per un importo corrispondente al 70% dell'importo T.A.R.S.U. 2012 da versarsi in due rate con scadenza 31/09/2013 e  30/09/2013.
Nel mese di dicembre perverrà ai contribuenti un avviso di pagamento, con modulo di versamento F24 accluso, per la rata a saldo T.A.R.E.S. avente scadenza 31/12/2013 la quale comprenderà la differenza tra l'importo totale annuo T.A.R.E.S. e l'acconto già inviato con l'aggiunta dell'addizionale erariale da versare.
Le tariffe 2013 ed il regolamento TA.R.E.S. sono state deliberate dal Consiglio Comunale rispettivamnete con atto n. 71 e 72 del 29/11/2013 ed allegate alla presente pagina web
 
Il calcolo della T.A.R.E.S. dovuta per l'anno 2013 per le utenze domestiche viene effettuato in base al numero degli occupanti moltiplicando le superfici tassate per la quota fissa, cui si somma la quota variabile indicati nel seguente prospetto. L'importo risultante deve essere decurtato della percentuale prevista dal regolamento per eventuali riduzioni spettanti.
Al totale T.A.R.E.S abbisogna quindi aggiungere l'addizionale provinciale del 5% e l'addizionale erariale di 0,30 €/m²

Riduzioni previste dal vigente Regolamento Comunale, non cumulabili, per locali ad uso abitativo quando gli stessi siano occupati:

  • saltuariamente (meno di 6 mesi all'anno) e non affittati -riduzione pari a 30%;
  • da coltivatore diretto ed asserviti al fondo -riduzione pari a 15%;
  • e distanti più di un km dal cassonetto più vicino -riduzione pari a 70%;
  • da sole due persone entrambe di età superiore a 65 anni ed i locali sono di categoria catastale A/3, A/4 o A5 - riduzione pari a 15%;
  • e l'occupante provveda ad effettuare il compostaggio domenstico - riduzione pari al 10% (unica agevolazione accumulabile ad altre riduzioni).

Le agevolazioni decorrono dalla data della richiesta

Per le utenze non domestiche il calcolo viene effettuato moltiplicando la superficie tassabile per la tariffa prevista per la propria categoria (ovviamente maggiorato del 5% di spettanza della provincia) ed aggiungendo l'addizionale erariale