Matrimonio civile e pubblicazioni

Il matrimonio civile deve essere sempre preceduto dalle pubblicazioni matrimoniali.
 
La richiesta deve essere rivolta all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di Borgo val di Taro quando lo sposo e/o la sposa sono residente in questo comune.
 
La richiesta deve essere avanzata con un congruo anticipo, per permettere l'acquisizione dei documenti necessari.
 
N.B. TUTTI I DOCUMENTI SONO RICHIESTI D'UFFICIO
 
Per evitare inutili attese si consiglia di prendere appuntamento telefonando al numero 0525/921726.
 
Cosa occorre:

  • documento d'identità valido per entrambi gli sposi (per i cittadini stranieri il passaporto)
  • 1 marca da bollo da Euro 16,00 se entrambi gli sposi sono residenti nel Comune di Borgo Val di Taro oppure 2 marche da bollo da Euro 16,00 se uno degli sposi risiede in un altro comune
  • per i cittadini stranieri nulla-osta alla celebrazione del matrimonio rilasciato dalle Autorità Consolari del loro paese d'origine legalizzato dall'Ufficio Territoriale di Governo (ex Prefettura) - vedi documento a lato
  • per i cittadini minorenni di età superiore a 16 anni, autorizzazione del Tribunale dei Minori di Bologna Procedura:
  • gli sposi effettueranno la richiesta di pubblicazioni matrimoniali
  • l'Ufficiale dello Stato Civile acquisirà d'ufficio tutta la documentazione occorrente dai comuni di nascita e di residenza
  • provvederà all'affissione della pubblicazione all'albo del comune di Borgo Val di taro e l'invierà eventuale all'altro comune di residenza, che avrà durata di almeno otto giorni consecutivi
  • decorsi 4 giorni dal termine della pubblicazione, comunque entro il termine di 180 giorni, potrà essere celebrato il matrimonio civile nel comune di Borgo Val di Taro oppure potrà essere celebrato anche in altro comune, su delega del Sindaco, presentando apposita richiesta.

La legge consente agli sposi di scegliere tra due regimi patrimoniali; la comunione dei beni o la separazione dei beni.

Tale scelta potrà essere effettuata sia in sede di rito civile che di rito del matrimonio cattolico: al termine della cerimonia il Sacerdote o l’Ufficiale dello Stato Civile annoterà tale decisione sull’atto di matrimonio. Se gli sposi non espliciteranno alcuna scelta, dal 20 settembre 1975 per legge il regime patrimoniale legale della famiglia sarà in automatico la comunione dei beni.

.

I matrimoni civili che avvengono nel Comune di Borgo Val di Taro possono essere celebrati nella Sala Consigliare - primo piano - in municipio in Piazza Manara 6